Bello ma…

Ieri sera si è conclusa una delle serie televisive che ho seguito ultimamente con grande attenzione; sapevo già che sarei andata sul sicuro, perchè già il libro mi era piaciuto tantissimo. I pilastri della terra è stato un gran successo: attori molto bravi, una scelta intelligente di fare solo quattro puntate e quindi di non perdersi nei meandri di una storia effettivamente molto complicata, delicatezza e magia. Ecco gli ingredienti che hanno reso questa serie tv un prodotto godibile anche per chi, come me, ha amato moltissimo il libro, e quindi inevitabilmente aveva delle aspettative decisamente alte. C’è solo una piccola crepa: penso che alcuni personaggi siano delineati con pù precisione nel libro. Sicuramente questo è da imputare al fatto che si sono dovute tralasciare delle cose per non dilungare troppo la serie; ma alcuni tratti fondamentali, anche di personaggi portanti come il priore Philip o Jack, nel libro trovano più spazio. Nel libro i protagonisti sono più complessi, con un carattere più spiccato, e si riesce a capire con maggiore chiarezza la loro indole e natura. Detto questo il mio voto è decisamente alto: un bel 9.

 E’ veramente difficile cercare di riassumere la trama di un libro così complesso e ricco di sfaccettature come questo. Ci provo e vediamo che cosa ne esce fuori: la vicenda ruota intorno alla costruzione della cattedrale di Kingsbridg. L’Inghilterra è in preda all’anarchia politica: il re muore senza lasciare eredi: Guglielmo, figlio del re, è annegato durante un naufragio, così sono Matilde, figlia del re, e Stefano, il nipote, a contendersi il trono. Tom è un costruttore, un uomo del popolo che sogna di costruire una grande cattedrale: l’occasione gli si presenta quando va a fuoco la vecchia cattedrale di Kingsbridge e il neo priore, Philip, decide di assumerlo per ideare la nuova cattedrale. Il costruttore, dopo la morte della moglie, incontrerà Ellen, condannata per stregoneria e vivere nascosta, e di suo figlio Jack, scultore di enorme talento e con un grande potenziale come costruttore. Tom ha già due figli: Martha e Alfred. Quest’ultimo diventa subito geloso di Jack, sia perchè il ragazzo riscuote le simpatie del padre, sia perchè innamorato, ricambiato, di Aliena, la figlia del deposto conte di Shiring. Aliena è una ragazza molto determinata, che, dopo l’esecuzione del padre, sostenitore della principessa Matilde, giura di riprendersi il loro castello, Shiring, e di far si che il fratello Richard sia di nuovo conte. I due fratelli dovranno però scontrarsi con la brama di potere degli Hamleigh, che da sempre mirano al titolo di conti di Shiring, e del vescovo Waleran,  che faranno di tutto per impedire non solo il compimento del piano di Aliena, ma anche la costruzione della cattedrale.

Ovviamente ho tralasciato molte cose: bisogna sempre lasciare un pò di mistero sulla trama di un libro 😛
E voi di solito che cosa preferite? I libri o le serie/film che vengono tratti da questi ultimi?

Annunci

12 thoughts on “Bello ma…

  1. il libro mi ha rapita, la serie non l'ho vista (ma sono certa che si è trattato di una buona trasposizione…hai dato 9!!!). Prediligo sicuramente i libri, perché posso dare un volto ai protagonisti e fantasticare sulle ambientazioni. Il film/fiction mi può piacere solo se non ho letto il libro. P.S. in compenso odio le copertine che ritraggono gli attori che hanno interpretato il film tratto dal romanzo.

  2. Ho letto il libro che mi è piaciuto tanto e ho anche visto la serie, quando la trasmisero su Sky Cinema. Sinceramente mi ha un po' deluso, anche perché riassumere un libro così corposo in 4 puntate non è stata una buona idea… Voglio dire, i personaggi non erano per niente caratterizzati, c'è stato troppo spazio per cose IMHO inutili tralasciando parti che ritenevo più significative. Ovviamente per evitare spoiler non dico cosa avrei preferito inserire, ma il libro è certamente più bello. Mi è capitato di leggere dei libri attratta dal telefilm, mi è capitato ultimamente con "La spada della verità", sfortunata serie tv che è stata trasmessa su skyuno, purtroppo ne hanno fatto solo due serie e da lì ho iniziato a leggere la saga, che certamente è molto più bella del telefilm 😉

  3. io ho letto quello successivo Mondo senza fine, ma non mi è piaciuto per niente … sono dei bei malloppi, ma hanno troppe parti lente e che servono a riempire le pagine e ci si perde … ho altri libri di follett in casa ma non li ho letti dopo non aver apprezzato quello che ti ho detto… essendo di lunghezza più ragionevole e di argomento diverso dovrei trovare la voglia… chissà perché si va a leggere l'ultimo libro acquistato o quello che ha appena finito l'amica … ahahahahla serie tv, mi dispiace, ma non l'ho seguita… mi dirai "che strano, ne segui tante?!?" eheheheh è vero ed è proprio per questo …

  4. Ho visto lo sceneggiato (che mi è piaciuto parecchio), ma non ho letto il libro.Me lo hanno consigliato in molti, ma finchè non riuscirò a smaltire la pila di libri che stanno prendendo polvere sul comodino in attesa di esser letti, difficilmente considererò la possibilità di acquistarlo :-)Ciao!

  5. Ho iniziato il libro appena saputo che ci sarebbe stata la serie, per non rovinarmelo! E ora, dopo che ho adorato il libro, non ho ancora guardato la serie 😀 questo Natale probabilmente leggerò Mondo senza fine! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...