Senza parole

Il Comune di Casale ha accettato di trattare con l’ex proprietario della fabbrica Eternit. Incasseranno 18 milioni di euro e si ritireranno dal processo, la cui sentenza è prevista per il 13 febbraio. Mi chiedo come il sindaco e la giunta comunale possano dormire sonni tranquilli, dopo aver voltato le spalle all’intera città, all’Associazione delle vittime, ai nostri morti e alla giustizia.
Oggi mi vergogno di essere casalese.

Annunci

14 thoughts on “Senza parole

  1. Storia amara come molte in Italia…ha ragione Guchi qui sopra…quando ci sono di mezzo i soldi, la vergogna sparisce…e le persone e la giustizia non contano più nulla…che amarezza…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...