Attimi fuggenti

Ormai solo dopo un pasto riesco a scrivere due righe decenti! Ultimamente mi sembra di essere in un tale frullatore che non so più bene neanche come mi chiamo! Mi spiace sempre di dover ridurre i miei post a dei miseri elenchi di cose che mi sono successe, ma purtroppo sono dentro ad un periodo talmente delirante che è l’unico modo per continuare a comunicare 🙂

Procediamo con ordine: sabato scorso, la famosa festa di compleanno è andata veramente bene! Non avevo organizzato niente di particolare, sempre per mancanza di tempo e di idee buone. E da una semplice serata, ne è uscito fuori un compleanno veramente stupendo. Ho sentito un calore ed un affetto sincero nei miei confronti, come non sentivo da molto tempo; questa serata mi ha aiutato a mettere a posto molte cose dentro di me e attorno a me.

L’università invece sta diventando un incubo: mancano due maledetti esami, ma le prof sembrano divertirsi a mettermi i bastoni tra le ruote. Una finora non è stata sgarbata o altro, anzi si è dimostrata molto disponibile in tutto; però mi mette ansia lei, perchè è estremamente pignola e so che non andrò all’esame particolarmente preparata. La seconda è veramente una merda: mi ha rimandato l’esame non so quante volte, non mi ha aiutato mai in niente, e questa sera mi ha deliziato con una mail, in cui sostiene che la mia relazione non è particolarmente soddisfacente perchè l’analisi linguistica non è completa e bla bla bla. Ora io non voglio sindacare sul fatto che la relazione sia buona o meno: ma sapendo che lavoro e che voglio solamente levarmi l’università dai piedi, chiedo troppo nello sperare di avere un po’ di comprensione e di essere lasciata andare senza troppe menate?

Sul lavoro le cose continuano ad andare bene: c’è sempre molto da fare e adesso sono riuscita a coinvolgere anche un paio dei ragazzi con cui già lavoro in un altro progetto, che spero possa portare dei grandi frutti a tutti!

E per tirarmi un po’ su di morale, prima di rimettermi sulle sudate carte, guardo i sorrisi delle mie amiche e spero che mi portino un pò di fortuna 🙂

 

Annunci

10 thoughts on “Attimi fuggenti

  1. come e quanto ti capisco!!!! anche a me mancano tre maledetti esami e i prof cosa pretendono? che tu sappia le cose a memoria altrimenti ti bocciano!!!! a volte mi domando ma bisogna capirle le cose o dire una poesia a memoria senza capire??

    che rabbia!!!! e io voglio finire al più presto!!!!!

    dalle serate che sembrano semplici escono le serate migliori dove ci si diverte un mondo!!!!

    baci

  2. Isa, sono tornata dopo mesi di silenzi prolungati. Varie vicissitudini mi hanno portato lontano dal web, ma sono tornata…e ora leggo un po’ di arretrati. Se non ho capito male c’è stato il tuo compleanno in questi giorni, nel caso tantissimi auguri! 🙂

  3. le prof universitarie si divertono così… eheheheh … ricordo che anche ai miei tempi già era un miracolo trovarle all’ora in cui dovevano ricevere…
    sono contenta per la festa e per i tuoi tanti progetti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...