Il piacere del focolare

Questo sabato sera ho deciso di stare a casa, con il plaid sui piedi, spaparanzata sul divano. Tranquilli, non sono malata; solo che questo weekend c’era un pò una moria tra i miei allegri compagni di avventura, chi aveva impegni di famiglia, chi di lavoro e chi è un pò malaticcio.
Ne approfitto per ricaricare un pò le pile anche io; ieri sera, dopo aver passato il pomeriggio in cerca di bomboletta rossa e colore per la stoffa, per fare le parrucche e le cravatte per Halloween, abbiamo concluso la serata con un bel sushi. Oggi altro giro di commissioni e domani mattina alle 10 appuntamento a casa di un’amica per colorare le parrucche 🙂 Quindi direi che in fondo è stato un weekend bello pieno anche questo 🙂
E lunedì è il gran giorno. Sono un pò agitata, non so bene perchè. A questa festa conosco solo tre persone, mentre le altre 40 sono delle emerite sconosciute. Non voglio avere troppe aspettative: nè in positivo, nè in negativo. Andiamo e basta 😛
Intanto stasera, mentre guardavo il buon Gramellini da Fazio, ho fatto la mia bella bacchetta. Volete mica che Ginny Weasley sia senza la sua bacchetta no? 😛 Che ne pensate del mio lavoretto?

Hogwarts è sempre più vicina

E siamo già a metà settimana! Ultimamente le giornate stanno passando veramente alla velocità della luce…e sopratutto…siamo già a FINE ottobre! O mio dio!!!
Dopo questo piccolo trauma iniziale, è meglio riprendere il filo con alcuni argomenti trattati in post precedenti, ma non ancora conclusi.
Il weekend danzereccio è andato alla grande! Della sana disco music ballata sul tavolo di un locale è sempre garanzia di un successo assicurato 😛
I due smalti che avevo preso a Pisa della Kiko, mi hanno deluso tantissimo! Quello blu/verde non l’ho ancora testato, ma quello prugna (su cui avevo grandissime aspettative) fa davvero schifo! Però, per accontentare Pupottina, ho messo la foto di uno smalto che amo tantissimo, sia come colore che come tenuta. E’ della collezione dell’anno scorso della Pupa, un grigio stupendo, colore freddo che fa subito inverno 🙂

I preparativi per il mega party di Halloween proseguono a gonfie vele. Per chi non si ricorda faccio un piccolo riassunto: le mie amiche hanno pensato di fare una festa in maschera e come tema è stato scelto Harry Potter. Ognuno dei partecipanti dovrà travestirsi come uno dei personaggi della famossima serie di J.K.Rowling. Io ho scelto lei, che però devo dire che nei film non è tratta così a fondo come nei libri.
Il mantello è quasi pronta, per la divisa sono a posto ed oggi è arrivato il patch con il simbolo della mia Casa 🙂 Manca solo la parrucca e la bacchetta! Le ricerche continuano.

Tornando alla vita reale, la tesi procede. Dovrei anche iniziare a studiare per gli esami, ma ho deciso che queste ultime settimane di ottobre, cerco di portarmi il più avanti possibile con la lettura dei materiali. Oggi ho iniziato questo libro, che è veramente molto interessante: una biografia di Carroll in cui, sulla base di alcune recenti scoperte nell’archivio Dodgson (vero nome dell’autore), vengono messi in discussione alcuni clichè, anche poco piacevoli, a riguardo del creatore di Alice nel Paese delle Meraviglie. Dopo una mattinata di intenso studio in biblioteca insieme alla mia amica C., il tutto preceduto da una sonora colazione al bar, ecco che anche il mio pomeriggio sarà dedicato alla lettura di questo libro. Mi piace tantissimo anche l’immagine del Bianconiglio 😛

Domani invece sarà una giornata campale: ho una passione smodata per gli stivali, ma visto le mie finanze limitate per quest’anno avevo deciso di tenere i miei due soliti paia, uno marrone e l’altro nero. La mamma però ha deciso di finanziarmi e così domani pomeriggio andrò all’Outlet alla ricerca dello stivale perduto. Cosa non da poco; infatti, nonostante io adori gli stivali e ne comprerei a dozzine, la ricerca è sempre ardua a causa dei miei polpacci da centravanti! Ora, o fanno gli stivali troppo piccoli, oppure sono io che ho le gambe come quelle di un maiale! A voi la scelta 😛

Vento di tempesta, vento di buon auspicio

Ho sempre adorato il vento. Oltre ad un’incredibile senso di libertà e di calma che riesce ad infondermi, mi dà sempre la piacevole sensazione di spazzare via tutte le cose brutte che ci circondano: i cattivi pensieri e il malumore per primi. E sopratutto lo prendo come un segno tangibile che i tempi sono e stanno cambiando, in positivo.
I grandi cambiamenti penso che partano proprio dalle piccole cose: ieri sera sono uscita  a bere con due amiche, e una di loro si è collegata a Facebook per farci vedere il suo nuovo spasimante. La mia amica ha notato una cosa che mi era sfuggita: il protagonista del post precedente a quanto pare mi ha anche tolto dai suoi amici. Ora, a prescindere dal gesto infantile e che mi dà la conferma di tutta una serie di miei pensieri (ovvero che è molto più facile trovare un caprio espiatorio ai propri problemi e che per far funzionare le cose, bisogna trovare una favola da raccontarsi la sera prima di chiudere gli occhi) ho veramente capito il mio cambio di rotta interiore da un mio gesto: sono scoppiata in una fragorosa risata e questa scoperta non mi ha minimamente turbato.  Nè ieri sera, nè tanto meno oggi! Il mio stomaco continua ad essere bello  rilassato come un panetto di pasta fatta in casa appena steso col mattarello.
Forse ho davvero voltato pagina, se riesco a riderci sopra con così tanta facilità. Magari sono cresciuta, maturata…
Sicuramente ieri sera, nel finire la rilettura del quarto libro della saga di Harry, quando ho letto queste parole: 
“Severus” disse Silente rivolto a Piton “sai che cosa devo chiederti di fare. Se sei pronto…se sei in grado…” “Lo sono” disse Piton.

ho pensato solo una cosa: Piton, sei davvero un grande uomo e mi dispiace di averti maledetto per cinque libri consecutivi! Ma non SAPEVO!!!! Ora so e ti AMO! 😛