Shame on you!

Ultimamente sono sempre più disgustata da come lo Stato, quella struttura che dovrebbe salvaguardare e tutelare il cittadino come obiettivo primario del proprio essere, tende a dimenticarsi e ad abbandonare con una facilità estrema i propri eroi.

Nel mio piccolo mi indigno del fatto che questo grande esempio di integrità morale e di coraggio venga lasciato solo anche da morto.

 

Ho solo una domanda…

Non ce l’ho con l’attuale governo: Monti e i suoi penso che abbiano cercato di fare il meglio possibile per la situazione in cui ci troviamo. Sul fatto che la nuova manovra economica sia un’inculata pazzesca, non ho il minimo dubbio. Trovo anche apprezzabile il fatto che Monti non prenderà lo stipendio, nè come ministro nè come premier, che i suoi ministri non potranno più percepire il doppio stipendio e che dovranno dichiarare tutto il loro patrimonio. Ok però…scusate se lo chiedo… MA QUELLI CHE CI HANNO GOVERNATO IN QUESTI ANNI? A PARTE IL BUNGA BUNGA E LA COALIZIONI PER MANDARE A CASA BERLUSCONI?

Un bel guazzabuglio moderno

 Per me la sobrietà è uno stile di vita; non amo particolarmente gli eccessi e nonostante sia una persona abbastanza brillante e socievole, mi sento di appartenere alla categoria delle persone “sobrie”. Sobrietà per me non è sinonimo di noia, grigiume o poca iniziativa; si può essere sobri ma decisi, pacati ma risoluti, gentili ma brillanti. Non amo le persone sguaiate, eccessive, quelli che urlano e sgomitano. Ecco perchè ho in particolare simpatia persone come il nostro Presidente della Repubblica, un uomo con le palle ma pacato, e il nuovo Presidente del Consiglio, un signore che mi sembra quasi timido ma dalle idee decisamente chiare. Ecco come la sogno la nuova Italia: sobria, pacata, risoluta e gioiosa..

Ho voglia di scoprire della musica nuova: stamattina stavo mettendo a posto i brani musicali che ho salvato sul computer, ed inizio ad essere un pò stufa di sentire sempre le solite cose. Amo molto il rock, il jazz, il soul, il blues. Qualcuno di voi ha dei buoni suggerimenti per me? Il mio Ipod reclama nuove voci e sonorità.

In questi giorni faccio un pò fatica a portare avanti la tesi e lo studio; sarà l’arrivo del freddo vero, quello che ti fa venir voglia di passare la giornata sotto le coperte a suon di film, libri e cioccolata calda, sarà che sono stata poco bene, ma le cose procedono un pò a rilento. E questo non è un bene! Ogni scusa è buona per fare altro. Per esempio, ho provato il famoso smalto verde della Pupa e devo dire che sono estremamente soddisfatta. Gli ultimi acquisti di makeup sono stati veramente azzeccati! Purtroppo in vista dei regalini natalizi non posso spendere nulla da qui fino a Natale, visto che non ho uno straccio di lavoro e non voglio dover chiedere un finanziamento troppo grosso ai miei per i regali da fare. Ecco, fra parentesi sarebbe anche ora di iniziare a pensare a che cosa regalare…
Affacciandomi dalla finestra, vedo che la nebbia è ancora fitta e bassa; altro flash: devo assolutamente procurarmi una cuffia decente; ormai la mia cade a pezzi! Da qualche anno a questa parte ho scoperto che le cuffie mi donano molto, però ovviamente ho tutte le mie teorie a riguardo. Amo quelle grosse, cadenti, spesse e anche abbastanza colorate perchè già l’inverno è smorto di suo e un pò di colore ci sta solo che bene! Bisogna andare in missione al più presto, altrimenti quei pochi neuroni che mi restano rischiano il congelamento!

Ultima piccola riflessione: finalmente ieri sera Rai1 ha trasmesso un programma televisivo degno di questo nome: la classe e la bravura di Fiorello sono ormai cosa nota al grande pubblico; ma è stato davvero un piacere passare qualche ora divertente, piacevole, con un umorismo spontaneo e pulito, senza i soliti psicodrammi e le fastidiosissime urla che ormai invadono qualsiasi programma televisivo!

Dopo questo flusso di coscienza impazzito, tento di ritornare sulle sudate carte; attendo i vostri consigli musicali miei cari!