Il Rocky ti fa bella

Questa non vuole essere una recensione vera e propria perché non ho provato i prodotti. È una semplice segnalazione per le/gli amanti del make up e dei musical.

MAC farà uscire una collezione speciale dedicata al Rocky Horror Picture Show, in occasione del 40esimo anniversario dello show più pazzo di Broadway. Per chi vuole trasformarsi per una notte nei folli e irriverenti protagonisti di uno dei musical più famosi e longevi della storia, MAC offre una buona scelta di prodotti: qui trovare la pagina ufficiale!

Buon weekend a tutti!

IMG_1306.JPG

Cose da grandi

Inizi a capire che sei ufficialmente entrata a far parte del mondo degli adulti, quando eviti ad andare a fare un controllo dall’ottico, sapendo che ti è calata la vista (e quindi corri il rischio di dover cambiare lenti e montatura), perché una spesa del genere, insieme ai regali di Natale, ti potrebbe uccidere!

Ferragosto? No, grazie!

Ci sono una serie di festività che considero assolutamente sacre nella mia esistenza, che aspetto con ansia e tanta gioia. Natale e il giorno del mio compleanno sono i due momenti dell’anno che preferisco e mi piace organizzare qualcosa di speciale per queste due feste (fra parentesi quest’anno non è che muoio dalla voglia di festeggiare il compleanno, ma questa è un’altra storia).

Poi ci sono quelle ricorrenze che non mi stanno particolarmente a cuore, ma sono abbastanza piacevoli perchè comunque sono vacanze e momenti da condividere con le persone care. In questo gruppo ci metterei Pasqua, Pasquetta, l’8 dicembre.

Il 25 aprile e il 1 maggio sono giorni che mi fanno sentire orgogliosa: di essere italiana e una lavoratrice. Mentre la festa della mamma e del papà sono belle a prescindere, ma perchè sono legate al bene che si vuole ai propri genitori.

Infine ci sono festività di cui non me ne frega assolutamente niente: per esempio la festa della donna (il fatto di essere un’appartenente al genere femminile lo festeggio ogni singolo giorno :P), e San Valentino (che non ho mai festeggiato perchè puntualmente single per quell’occasione, ma penso che neanche in coppia gli darei questa grande importanza). Tuttavia al primo posto del podio della mia personale classifica “Non me ne frega una cippa”, c’è lui, Ferragosto, nell’accezione pagana della festa. Invece che spremere le meningi per trovare qualcosa di interessante da fare, non si potrebbe mettere per iscritto che a Ferragosto non è obbligatorio “festeggiare”? Quest’anno ho voglia di passare la giornata di domani dormendo ed effettivamente è quello che avrei in programma, ovvero una dormita epica su un lettino a bordo piscina. Sempre sperando che il tempo sia clemente con questa povera dissidente ferragostiana!

Oggi sono un pericolo ambulante!

Qualche riflessione senza nè capo nè coda:

– stamani mi sono svegliata prestissimo, alle 5.30, per poter scendere Pisa con il primo treno; questo perchè dovevo consegnare il piano di studi. Contavo di farlo domani mattina, ma devo andare a Genova per la laurea di una mia amica e così non ce l’avrei fatta a prendere il treno in tempi decorosi. Così partenza all’alba, tre cambi, piano di studi consegnato e domani mattina si parte tranquilli verso la città del mio cuore.

– Non ho ancora superato del tutto il problema L, ed è inutile che faccio finta di essere una superdonna a cui tutto scivola addosso. Mi si rivolta lo stomaco ogni volta che sento parlare di lui, o che vedo commenti suoi o della sua fidanzata su Facebook. Non ci posso fare niente, passerà. Molto passi avanti sono stati fatti, altrettanti sono ancora da fare.

– Sono in biblioteca a vagare un pò in rete e sto ascoltando la musica dal mio fedele Nano. Peccato però che oggi ho una voglia di cantare pazzesca, quindi non riesco a non assecondare almeno un pochino il ritmo della musica. Quanto mi piacerebbe poter architettare una cosa del tipo, sparo la musica a mille e tutti gli studenti presenti in biblioteca si alzano e si mettono a ballare scatenatissimi…

Ok ho bisogno di dormire!

E si inizia

I mesi a venire saranno veramente super intensi, quindi non so bene quanto avrò tempo di aggiornare il blog. Gli esami si avvicinano e per ora sono riuscita a scrivere un pezzettino di introduzione e quello che dovrebbe essere il primo capitolo della mia tesi. Stamattina invece c’è stato la prima riunione di lavoro coi ragazzi dell’agenzia di comunicazione; siamo un bel gruppo e credo proprio che potremmo fare delle grandi cose insieme. Per ora il progetto più grosso riguarda la fiera di Firenze, una delle più importanti a livello mondiale per quanto riguarda il mondo della danza. Inoltre ci sono una serie di altre cose in pista, come per esempio l’allestimento di un nostro blog legato al portale e alcuni eventi.
Sempre oggi inoltre stamperò il contratto della casa editrice, in modo tale che mi possano mandare a breve il testo della traduzione da fare.
Sono un pò agitata, ma spero di riuscire a fare tutto! Credo che basti solo un pò di organizzazione. E’ una stranissima sensazione, ma credo di essere davvero pronta per iniziare un nuovo capitolo della mia esistenza!